QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE. CONTINUANDO A NAVIGARE ACCETTI IL SERVIZIO.

^Back To Top

Home

Banco Alimentare

«Con il cibo che avanziamo e buttiamo potremmo dar da mangiare a tantissimi. Se riuscissimo a non sprecare, a riciclare il cibo, la fame nel mondo diminuirebbe di molto. Ci sono tanti bambini che piangono perché hanno fame. L'altro giorno all'udienza del mercoledì, dietro una transenna, c'era una giovane mamma col suo bambino di pochi mesi. Quando sono passato, il bambino piangeva tanto. Le ho detto: signora, credo che il piccolo abbia fame. Lei ha risposto: sì sarebbe l'ora... . Ho replicato: ma gli dia da mangiare, per favore! 
Ecco, vorrei dire lo stesso all'umanità: date da mangiare! Quella donna aveva il latte per il suo bambino, nel mondo  abbiamo sufficiente cibo per sfamare tutti. Se lavoriamo con le organizzazioni umanitarie e riusciamo a essere tutti d'accordo nel non sprecare il cibo, facendolo arrivare a chi ne ha bisogno, daremo un grande contributo per risolvere la tragedia della fame nel mondo. Vorrei ripetere all'umanità ciò che ho detto a quella mamma: date da mangiare a chi ha fame! La speranza e la tenerezza del Natale del Signore ci scuotano dall'indifferenza». 
dall'intervista di Andrea Tornielli a PAPA FRANCESCO (da La Stampa 15 dicembre 2013)


Il  cibo  raccolto  sarà   distribuito  alle  oltre  8.800   strutture   caritative convenzionate  con  la  Rete  Banco  Alimentare  che  assistono  ogni  giorno  oltre 1.800.000 poveri.

«La vita umana, la persona non sono più sentite come valore primario da rispettare e tutelare, specie se è povera […].

Il consumismo ci ha indotti ad abituarci al superfluo e allo spreco quotidiano di cibo,

al quale talvolta non siamo più in grado di dare il giusto valore, che va ben al di là dei meri parametri economici. […]

Invito tutti a riflettere sul problema della perdita e dello spreco del cibo per individuare vie e modi che,

affrontando seriamente tale problematica, siano veicolo di solidarietà e di condivisione con i più bisognosi. […]

Quando il cibo viene condiviso in modo equo, con solidarietà, nessuno è privo del necessario,

ogni comunità può andare incontro ai bisogni dei più poveri».

(Papa Francesco, Udienza Generale del 5 giugno 2013)

S. Giuseppe Facebook

Oratorio S. Giuseppe Bresso
Credere San Paolo
PERSEVERARE NELLA PREGHIERA «Una Chiesa in preghiera è una Chiesa ‘in piedi’, solida, in cammino!», e «un cristiano che prega è un cristiano protetto, custodito e sostenuto, ma soprattutto non è solo». A ricordarlo è il papa, nell'omelia della Messa celebrata questa mattina nella Basilica Vaticana in occasione della solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, nel corso della quale ha benedetto i palli destinati ai 46 nuovi arcivescovi metropoliti.
2016-06-29 19:44:03
CommentLike
Twitter
Oratorio S. Giuseppe Bresso
Retweeted Papa Francesco (@Pontifex_it): Il Signore oggi ripete ad ogni Pastore: seguimi nonostante le difficoltà; seguimi nell’annuncio del Vangelo a tutti.
2016-06-29 16:06:56
CommentLike
Copyright © 2013. CP Madonna del Pilastrello Bresso  Rights Reserved.